Translate

Ricetta Panforte di Siena

hiperica_lady_boheme_blog_di_cucina_ricette_gustose_facili_veloci_ricette_natalizie_toscane_panforte_di_siena_1


 PANFORTE DI SIENA O PANPEPATO
(ricetta di Paolo Petroni)

Ingredienti per 2 panforti

400 gr di candito nero di popone (melone), 50 gr di candito d'arancia, 350 gr di zucchero, 350 gr di mandorle sgusciate, 150 gr di farina, spezie miste (6 gr di semi di coriandolo, 3 gr di macis, un pizzico di chiodi di garofano pestati e un pizzico di noce moscata), 1 cucchiaino di pepe nero macinato, 5 gr di cannella in polvere.

Per il polverino e la guarnizione

5 gr di cannella in polvere, 5 gr di semi di coriandolo, 1 cucchiaio di farina, zucchero a velo.

Preparazione

Sciogliete sul fuoco lo zucchero con poca acqua in modo da ottenere uno sciroppo denso ma non caramellato. Togliete dal fuoco e impastatelo bene con la farina, i canditi tritati fini, le mandorle non pelate, il pepe, le spezie e la cannella. Rimestate a lungo, poi versate il composto in una teglia infarinata (di alluminio, rotonda, del tipo leggero usa e getta) di dimensioni tali che il panforte, una volta schiacciato, risulti spesso circa 2 centimetri. Cospargetelo con il polverino fatto con una miscela di poca farina, cannella e semi di coriandolo pestati, poi mettetelo in forno medio (180 °C) per circa 30 minuti. Una volta cotto, sformatelo, togliete il polverino e spolveratelo con zucchero a velo. Si conserva a lungo, avvolto in carta d'alluminio, ma non come quello industriale.

I consigli di Paolo Petroni

Questa è la ricetta del vero panpepato di Siena, viene squisito anche fatto in casa, con un sapore diverso da quello industriale, ma altrettanto gradevole. Consiglio senz'altro di provarlo. In realtà il panforte andrebbe cotto su delle ostie tonde, ma sia queste, che l'apposito anello di cartoncino che fascia i bordi, sono difficili da trovare. Per questo ho consigliato di usare il contenitore di alluminio. Le spezie da usare sono: semi di coriandolo, macis, un pizzico di chiodi di garofano pestati e un pizzico di noce moscata.

Un dolce di antica tradizione toscana

Il panpepato si prepara da molti secoli nel Senese (si usava fare nei monasteri ad opera di frati e suore), ma la prima produzione, diciamo, industriale si ha a partire dal 1829, ad opera di Giovanni Parenti. Il famoso panforte Margherita più delicato e moderno (fu inventato nel 1879 in occasione della visita a Siena della regina Margherita di Savoia), si fa in maniera analoga ma con candito di cedro al posto di quello di popone, senza le spezie miste e con molto più sentore di vaniglia.

(La ricetta e i cenni storici sono tratti da: Il grande libro della vera cucina toscana, di Paolo Petroni).


hiperica_lady_boheme_blog_di_cucina_ricette_gustose_facili_veloci_ricette_natalizie_toscane_panforte_di_siena_2

hiperica_lady_boheme_blog_di_cucina_ricette_gustose_facili_veloci_ricette_natalizie_toscane_panforte_di_siena_3

35 commenti:

  1. Ogni tua ricetta è realizzata alla perfezione, con cura. Complimenti. Buon 2013, auguri.

    RispondiElimina
  2. MIMMM..LOOKS DELİCİOUS..I WANT TO TASTE THİS..HAPPY NEW YEAR PAOLA..

    RispondiElimina
  3. ¡Que delicia de pan! Lady.
    Pasa una Feliz Nochevieja y que tengas un año 2013, inmejorable.
    Besos.

    RispondiElimina
  4. Paola è splendido, purtroppo a Roma il popone non sanno neppure cosa sia, per le ostie basta andare in farmacia, sono piccole e rotonde ma a me sono andate bene, l'ho fatto l'anno scorso e non l'ho postato, però il margherita e proprio la ricetta del Parenti, avrei voglia di rifarlo, quest'anno ho fatto solo i cavallucci...posso farlo senza popone?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il popone non è indispensabile! Un abbraccio

      Elimina
  5. What a great way to start the New Year Bellissimo! Happy 2013

    RispondiElimina
  6. Riquísimo y muy bien presentado, el corte se ve delicioso. Muchos besos y feliz año.

    RispondiElimina
  7. Mm...che buono!! Da piccina se me l'avessero permesso ne avrei mangiato uno intero :-)!!
    Buona serata!
    Elisa (www.psicheecannella.blogspot.it)

    RispondiElimina
  8. è una splendida ricetta tradizionale,l'ho mangiato solo una volta e ancora lo ricordo ! tantissimi auguri Paola, che il tuo 2013 sia pieno di salute e felicità, un abbraccio...

    RispondiElimina
  9. Carissima Lady, passo per lasciarti i miei auguri più sentiti per queste feste e per l'anno nuovo, che sia felice e pieno di gioia. Auguri. Deborah

    RispondiElimina
  10. It looks so delicious! Happy 2013. Besos.

    RispondiElimina
  11. Da quando l'ho provato fatto in casa mi sono innamorata di questo dolce della tradizione senese. Il tuo così alto è magnifico :)
    Il latte indicato negli ingredienti a cosa serve? Non lo trovo nella ricetta!
    Un abbraccio e tantissimi auguri per un felice anno nuovo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già corretto la lista degli ingredienti! Ti ringrazio Federica e ricambio affettuosamente gli auguri!!!

      Elimina
  12. Veramente bellissimo. Davvero. Foto che parlano da sole e il sapore deve essere divino.. complimenti cara.. e che quest'anno sia pieno di tutto ciò che più sogni, amica! <3 Un bacione!

    RispondiElimina
  13. Non vedo l'ora di provarlo!!!
    Vado pazza per questo dolce!!!
    Bravissima Paola ogni tua ricetta è una garanzia!!
    Un bacione e auguri di Buon Anno
    Carmen

    RispondiElimina
  14. Che bonta'.Davvero delizioso,fatto in casa non l'ho mai provato.Provvedero' subito.Grazie.
    Un grosso abbraccio e tantissimi cari auguri per Felice e Sereno Anno Nuovo.

    RispondiElimina
  15. Se ve irresistible es una delicia luce muy rico,me llamó la atención las semillas de cilantro debe quedar muy aromático....Feliz Año Nuevo con gran alegría ,paz y amor,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  16. Wow, ma è altissimo! Anche quest'anno in casa mia non è mancato...però l'abbiamo comprato ;)
    Felice anno nuovo!

    RispondiElimina
  17. Segno immediatamente la ricetta. Il tuo e' venuto magnificamente! n bacio e buone feste!!!

    RispondiElimina
  18. Che bella questa ricetta! La proverò sicuramente, appena potrò, sono molto curiosa di sentirne il sapore! Tantissimi auguri di buon Anno
    M.G.

    RispondiElimina
  19. Complimenti,una vera delizia, un bacio e Buon Anno

    RispondiElimina
  20. Che bello , segno subito la ricetta. Un grande abbraccio e buon 2013, Daniela.

    RispondiElimina
  21. Ti è venuto benissimo. E' così alto che viene proprio voglia di mangiarne subito una gran bella fetta.
    Ti lascio tanti cari Auguri per uno splendido 2013!

    RispondiElimina
  22. Ti auguro un 2013 che inizi bene, prosegua come desideri e che termini con grandi soddisfazioni.
    Ti auguro di camminare su una strada chiamata vita, di inciampare in una pozza chiamata fortuna, di cadere in un abisso chiamato felicità.
    Ti auguro un amore sincero accanto a te che sappia comprenderti e guardarti nel cuore con amore
    per ciò che sei.

    RispondiElimina
  23. Fantastico Paola!!! lo mangerei tutto!:)
    Ti auguro un anno sereno e pieno di gioia!!! un bacione

    RispondiElimina
  24. S U P E R....!!!!!!!! complimentiiiiii

    RispondiElimina
  25. Tanti cari auguri 2013 ma sopratutto complimenti per lo splendido panforte

    RispondiElimina
  26. E' la prima volta che lo vedo così alto e devo dire che ha un aspetto meraviglioso!! Bravissima. Ti auguro un bellissimo 2013 cara, un bacione!!

    RispondiElimina
  27. panpepato... buono! mi è sempre piaaciuto. Oltre alla bontà anche l'occhio ha la sua parte! si fa mangiare con gli occhi! brava e auguri per il nuovo anno.

    RispondiElimina
  28. Una ricetta deliziosa per il Natale è la condivisione di questi! Avere un Buon Natale con i vostri cari!
    Baci!!!!

    RispondiElimina
  29. Ciao Paola, questo panforte dev'essere spettacolare, ti dirò, legato a questo dolce ho un ricordo dolcissimo di quand'ero piccola, quando ogni volta che a casa se ne apriva uno, io puntualmente ne mangiavo solo l'ostia che c'era sotto ^^ ovviamente si trattava di quelli già confezionati, questo però lo proverei per intero, bacione e buon sabato!
    Flò.
    http://lafloppola.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...quando ogni volta che.... sarebbe....quando a casa se ne apriva uno.... che sabato sgrammaticato ahahhah bacione!

      Elimina
  30. Una receta maravillosa para Navidad el sabor una verdadera delicia,abrazos.

    RispondiElimina
  31. Me ha parecido una receta maravillosa. Muy acorde para estas fiestas.
    Te ha quedado precioso!

    RispondiElimina

Grazie della visita e del commento!
I commenti con link attivi e inattivi verranno rimossi
I commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

NIENTE PREMI, GRAZIE!!!
Vi prego di NON assegnarmi premi, in quanto NON ho tempo a disposizione per rispettarne le relative regole!!!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...